Un franchising respira la vita nel business del cofanetto

Un franchising respira la vita nel business del cofanetto
Questa storia appare nel numero di gennaio 2012 di . Abbonati » Quando Nathan Smith era al liceo e all'università a metà degli anni '80, si offrì volontario in un campo estivo per bambini affetti da distrofia muscolare. Era un lavoro gratificante, e il Wichita, in Kansas, nativo sviluppò profonde amicizie con i campeggiatori.

Questa storia appare nel numero di gennaio 2012 di . Abbonati »

Quando Nathan Smith era al liceo e all'università a metà degli anni '80, si offrì volontario in un campo estivo per bambini affetti da distrofia muscolare. Era un lavoro gratificante, e il Wichita, in Kansas, nativo sviluppò profonde amicizie con i campeggiatori. Ma era anche straziante.

"Sfortunatamente, abbiamo anche seppellito molti bambini", dice. "È stato davvero frustrante per me vedere come alcune famiglie venivano gestite dalle pompe funebri e, cosa ancora più importante, la mancanza di opzioni a loro disposizione Erano bambini vibranti di 12 e 13 anni seppelliti in scialbi grigi e scuri. "

Questo è stato lo stimolo per il negozio di oggetti personalizzati Til We Meet Again di Smith, che ha aperto nel Towne West Mall di Wichita nel 2009. La società è in grado di trasformare un cofanetto personalizzato in uno o due giorni , aggiungendo foto di famiglia, timeline e grafica agli esterni, o vestendo gli interni con pelle, camouflage o stampa leopardo. Ci sono state bare con i motivi e le odi del poker al gruppo rock Kiss, così come i modelli disegnati per i vigili del fuoco, i veterinari militari, i ciclisti, gli agricoltori e altro ancora. La compagnia offre progetti su licenza con tutte le squadre della Major League Baseball e la maggior parte delle scuole della Divisione I della NCAA. Può persino trasformare oggetti personali come mazze da golf, fucili a pompa o una scarpa con tacco alto in urne, o creare gioielli e cornici con infusi di crema.

Per quanto macabro possa sembrare, la sepoltura personalizzata sta risuonando con i baby boomer e le generazioni più giovani allevate sull'autoespressione e spente dal cupo umore dei funerali tradizionali.

"Non stiamo solo aiutando un settore che ha bisogno di cambiamenti, stiamo aiutando a rompere il tabù sui cofani", dice Smith, che ha aperto una seconda sede nel 2011 a Hutchinson, nel Kansas, e ora è in franchising "Til We Meet Ancora. La compagnia ha impegni in Florida, Texas e Arizona, e Smith dice che c'è un serio interesse da tutto il paese.

Smith ha impiegato circa 20 anni di ricerca e ricerca dell'anima per sviluppare il suo modello di business. Dice che la sua frustrazione per l'industria funeraria è finita nel 1993, quando non era in grado di mantenere la promessa di un buon amico. Quell'anno, AJ, uno dei primi ragazzi con cui lavorava nel campo della distrofia muscolare e che era stato l'uomo migliore al matrimonio di Smith, cedette alla malattia.

"Non è raro che i bambini con MD partecipino a cinque funerali dei loro amici all'anno, così abbiamo parlato della sua morte un po '," dice Smith. "Una cosa che disse fu che voleva una bara rossa. era molto importante per lui. "

Ma quando ha scortato la famiglia di AJ alle pompe funebri, gli è stato detto che i cofanetti rossi non esistevano; le scelte erano bianche, grigie, nere e blu bambino - nessuna delle quali esprimeva lo spirito di AJ.Pressato ulteriormente, il direttore del funerale disse che potevano ordinare un ordine speciale di colore blu scuro, per cui la famiglia pagò con disprezzo un extra di $ 1 000.

Tuttavia, quando Smith si presentò per il funerale, il suo amico era vestito di un bambino blu modello. Il blu scuro, disse il direttore del funerale, era stato interrotto; chiesto circa $ 1 000 in più, ha detto che la bara era già stata acquistata, e se ne andò.

"Se la famiglia non fosse stata lì", dice Smith, "il direttore di un funerale avrebbe perso dei denti".

Smith, che viaggiò per lavoro, iniziò a visitare le pompe funebri ei negozi di scrigni in ogni città che visitava . Nel tempo, ha determinato due cose: i direttori di pompe funebri erano venditori che spesso ingannavano le persone in lutto per spendere più del necessario e i rivenditori erano spesso in luoghi difficili da trovare o scomodi. "Con le bare, le persone devono sapere che ci sei prima che abbiano bisogno di te ", dice.

Quando Smith ebbe finalmente il coraggio e il denaro per aprire il suo primo negozio, lo mise in un centro commerciale popolare - una decisione che, dopo quattro mesi di osservare i clienti che passavano e si storcevano il naso, cominciò a sentirsi male scelta. Fu allora che afferrò una piccola videocamera, fece una passeggiata attraverso il negozio fingendo di essere un cliente curioso e mise il risultato su YouTube, con il titolo "La morte arriva al centro commerciale". Il filmato ha generato decine di chiamate da parte di media locali e produttori televisivi ed è stato anche menzionato su The Tonight Show con Jay Leno. Il traffico su "Til We Meet Again" è raddoppiato, le vendite sono decollate e Smith non ha mai guardato indietro.

In genere arriva una famiglia, parla delle passioni e degli hobby dei propri cari e crea un disegno con lo staff. Un paio d'ore più tardi, il negozio invia per e-mail un rendering della bara alla famiglia per l'approvazione. I cofanetti sono fabbricati a Wichita e spediti alle pompe funebri. Poiché non vi è alcun inventario in magazzino, Smith stima che il suo franchising costerà meno di $ 100.000 per aprire.

Ma attenzione: gli addetti alle vendite non devono presentare domanda. "Nessun addetto alle vendite è autorizzato nei nostri negozi o sistemi", afferma Smith.

"Se qualcuno viene da noi e dice che è un venditore, non li guardiamo seriamente, perderò letteralmente un possibile acquisto dicendo alla gente la verità, preferirei uscire con nulla che convincere per comprare qualcosa di cui non hanno bisogno. "

Infatti, Smith ha un duplice obiettivo: costruire un grande sistema di franchising e riformare l'industria funeraria, in modo che bambini come AJ possano avere qualcosa di semplice come una bara rossa. "I direttori di pompe funebri ci disprezzano assolutamente", dice Smith, "ma non siamo realmente i loro concorrenti, siamo un'estensione, offriamo alla famiglia quello che vogliono veramente." Non è quello che dovrebbe essere? "